ALEX GERONAZZO "Lo speaker for passion"

La passione di chi parla è emozione da ascoltare...

Scrivere in versi, commentare col cuore, perchè lo sport è poesia...

Improvvisarsi scrittore, darsi sfogo su carta, romanzare una storia di corsa...Perchè in fondo "Il corridore di mezza via", lo conosco meglio di chiunque altro...


CALENDARIO RUNNING

CALENDARIO RUNNING
Il piu' completo! Date, volantini, link!

venerdì 2 giugno 2017

Mirko Miotto e Silvia Serafini vincono la NTDD


Mirko Miotto davanti a Baldessari e Geronazzo.
Silvia Serafini su Frizzo e Bello.

La 10 ^ NDAR E TORNAR DAL DOC

Aggiungi didascalia
è una festa, con un buon meteo ed oltre mille partenti.
Una Milies vestita a Festa riaccoglia la NTDD e celebra un decennale grandioso, da quel giorno in cui Vanio Damin , Diego Longo ed Alessandro Buratto la vollero ad ogni costo.
Tanti volontari e una grande unione fanno di questa kermesse una grande gara ed un grande evento ,
nella parte piu' turistica di Segusino.

Il Mirko Miotto che non ti aspetteresti , dimostra nel 2017 di avere cambiato marcia ed essere pronto a decollare. Uno che vince gli ultra trail e fa sue le corse in montagna, non passerà inosservato in Federazione, ne sono certo.
Una gara condotto all'attacco, con Baldessari sempre ostico a giungere secondo ed Ivan Geronazzo , la cui indiscutibile classe è anche oggi una garanzia.
In campo femminile bellissimo ritorno alla vittoria, per Silvia Serafini, che regola Irene Frizzo, vicentina top e Laura Bello , ottima terza all'arrivo.

Tanti non competitivi e molti bambini sulla due chilometri, hanno coronato un clima stupendo.
Sempre bello vedere la gente divertirsi ed essere felice in compagnia. La corsa è così.
la Ndar e Tornar dal Doc è di piu'.

CLASSIFICHEa cura di DolomiTiming : https://www.webscorer.com/racedetails?raceid=102320&did=111693

domenica 28 maggio 2017

Sventola la bandiera del Burundi sulla 21^ Valdobbiadene-Pianezze

Risultati immagini per valdobbiadene pianezze
CELESTINE NIHORIMBERE ( BURUNDI ) 
e CECILIA DE FILIPPO
Vittorie alla 21^Valdobbiadene Pianezze





Luca Panichi, su sedia a rotelle,fa gli 11km asfaltati a sola spinta di braccia e firma il vero senso dello sport, sulla cima.
E' internazionale il podio maschile sui 4300 metri e 820 di dislivello positivo, sui quali l'olimpionico a Rio de Janeiro, portacolori del Burundi , ha conquistato una vittoria davanti al trentino di Fai della Paganella , Enzo Romeri ed al Keniano Alfred Kimeli Ronoh. Uno stupefacente Fabio Da Soller , quarto ed un eterno, sempre immenso Lucio Fregona, quinto.
" Alcune squadre di calcio ritirano le maglie dei loro campioni. La Valdobbiadene Pianezze ha ritirato addirittura il percorso, regalando a Fregona l'imbattibilità del suo record sul tracciato storico dei primi venti anni " .

Cecilia De Filippo sale al suo ritmo, vince e poi, come fanno i grandi campioni, lascia la gara e va al lavoro, con un "tanto di cappello" da parte di tutti.
Marta Santamaria è superbamente seconda , in una gara dalla temperatura torrida e dalla fatica intensa, impressa su ogni stampo delle scarpe, lasciato sulle irte. Terza una Stefania Satini incontestabile, dato il blasone tecnico e la classe mai mutabile. 

CLASSIFICHE : https://www.webscorer.com/racedetails?raceid=101890&did=111231


CRONACA extra sportiva:
Me lo ricordo ancora oggi , quel giorno in cui suonò il telefono, quasi dieci anni fa .
< Ciao Alex son Paolo Guera , Aldo Masi nol pol farme la cronoscalata.Se voleria che tu vegnisse ti>.
E' indelebile quella chiamata, perchè siglava una dichiarazione di fiducia tra una delle corse piu' importanti del Veneto e la mia voglia di presentare le corse.
Aldo Masi, un mito assoluto del commento sportivo , andava sostituito ed io speravo solo per quell'unica edizione, ma poi fu da allora sino ad ora.
Oggi ho visto tanta sofferenza sportiva, quella bella, reale, non filtrata, sul 1007 CAI.
Oggi ho presentato ancora la Valdo Pianezze , che piu' d'una volta avevo corso, non sempre così lentamente e che tanto ho amato ed amo ancora.
Oggi la ho amata, come sempre, ringraziando Masi , come ogni anno, per avermi concesso il suo microfono in un Olimpo simbolico della corsa, dove comunque la sua voce rimarrà per sempre quella ufficiale , ridondante, ferma e vera , tra le spire d'un vento calmo e conservatore di sentimento sportivo.

martedì 18 aprile 2017

Trail de le Longane 2017 : La scheda tecnica



Dal 1 febbraio 2017

sabato 6 maggioRitiro pettorali dalle ore 8:00 fino alle 18:00 presso sala informazioni turistiche di Lozzo di Cadore
domenica 7 maggio 2017
dalle 7:30Distribuzione pettorali
9:30Raggruppamento il linea
9:45Partenza
14:30Premiazione

mercoledì 29 marzo 2017

PRACENCI ShortTrail - LA SCHEDA di ARGO


LA SCHEDA DELLA GARA :

LUOGO: Valdobbiadene (TV) 

DATA : 21 MAGGIO 2017 

SITO INTERNET : http://pracenci.blogspot.it/


PERCORSI : KM12 D+300; KM5 D+... 

INFORMAZIONI GENERALI :  SHORT TRAIL Agonistico sui 12km e 300D+ con premiazioni ai primi 10 Uomini e Donne .
Percorsi anche per Ludico Motoria, sulle distanze di 12 km e 5 km , con MINI TRAIL per bambini . 


PERCORSO : 

REGOLAMENTO :





Trail Del Patriarca - LA SCHEDA di ARGO





LA SCHEDA DELLA GARA :

LUOGO: Villa di Cordignano (TV) 
DATA : 2 APRILE 2017 




PERCORSI : KM25 D+1400 ; KM15 D+800; KM10 D+500 ; KM2,2 D+... 

INFORMAZIONI GENERALI :  https://traildelpatriarca.jimdo.com/informazioni/




    A cura di AlexGeronazzo OFFICIAL SPEAKER dell'evento




venerdì 6 gennaio 2017

Nasce ARGO SportServices


L'anno nuovo porta novità 



Ciò  che è sempre stato fatto prende un nome.
Non solo speaker ormai da dieci anni, è giusto puntare a qualificare ulteriormente il servizio, a favore degli organizzatori ed a vantaggio dei partecipanti e dei collaboratori delle manifestazioni.


Perchè dal 2017 parte ufficialmente ArgoSportServices lo "SportBox". 
Service che fornisce consulenze per collaborazioni sport-eventi. 
Dall' audioservice, al personale fonico , web promotion, videopromo, ArgoDrone, le schede racer, le ragazze immagine per gli eventi, rapporti con i cronometristi, formazione sportiva nel nordic walking e tutto quanto faccia sport.

Con la stretta collaborazione storica di Moreno Putton alla cabina di regia ed agli impianti audio , da quest'anno potenziati con "americane" elevate ad oltre 3 metri e casse acustiche nuove e piu' performanti.
Piastre di regolazione informatizzate e nuovi , giovani collaboratori.

 www.alexgeronazzo.it , sarà il sito internet di riferimento 
 https://www.facebook.com/ARGOSPORTSERVICES/?pnref=story la pagina facebook 

Il calendario , già ricchissimo sino a dicembre 2017 può ampliarsi ulteriormente.
Dal trail alla corsa su strada.
Il nordic walking seguito con la professionalità di commento che solo un tecnico di settore può avere.

Disciplina questa, il nordic walking, per la quale posso intervenire in qualità di tecnico formatore ma anche eseguire consulenze ed indicare un numero elevato di tecnici che possano insegnarlo ed operare con la massima serietà, essendo altamente preparati e minuziosamente selezionati, per le province di Belluno e Treviso (...per ora!).

Che altro dire? Dal 2006 mi è stata data fiducia. Dal 2010 io e Moreno amplifichiamo il vento degli sport.

Se ci credete ,io ci credo, noi ci crediamo. Ora più di allora.

Grazie a tutti .
Un sogno che si avvera è qualcosa che non si può spiegare.
E se siamo arrivati sin quì, il merito è anche vostro, che ci avete dato l'opportunità di stare insieme.

w lo sport!



Cagnati-Chiusole , binomio vincente alla Befana


3° TROFEO BEYFIN
7^ CORSA DELLA BEFANA
 
Luca Cagnati e Veronica Chiusole vincenti a Pedavena
* a cura di Alex Geronazzo 

Luca Cagnati vola sul tracciato pedavenese , imponendosi tra 304 atleti e semplici appassionati, puntuali al primo appuntamento annuale con la corsa bellunese.
Luca Cagnati ( Immagine tratta dal Web)

La trentina Veronica Chiusole è la prima donna sul traguardo e fa suo il Trofeo Beyfin.
Tra i giovani Under 14 , il già campione nazionale esordienti nel cross del CSI, Jacopo De Carli è una scheggia rapidissima e chiude davanti a tutti, mentre è Matilde De Carli la vincitrice tra le ragazze.
Tante le "befane al via, con la Befana " Diesel" ( dal nome dell'amico a quattro zampe che la ha accompagnata ) premiata come piu' bella del 2017.
Veronica Chiusole
(Immagine tratta dal web)
Tornando all'aspetto agonistico, l'azzurro di corsa in montagna ha creato un vuoto, alle sue spalle, colmato da un podio composto dal primierotto Riccardo Scalet e dal vincitore del 2016 , il vicentino Diego Gaspari.
La Chiusole ha avuto la meglio su Anna Schenal per soli 7 secondi e Vania Rizzà, ottima terza.
Una giornata sferzata dal grande freddo, ( -7°C alla partenza ), ma dal cielo aperto e serenissimo.
Ottima l'accoglienza della pro Loco di Pedavena, con vari prodotti caldi per i ristori e costi contenuti nelle iscrizioni, gratuite per i bambini.
Staff capitanato dall'inesauribile Elvio Cecchet, coadiuvato nella parte tecnica da Ivano Carpene e nell'organizzazione logistica da Martina Gris , con la presenza della giovane ed affascinante Martyna Costa , che ha coadiuvato le premiazioni.
Partenza data dal vicesindaco Nicola Castellaz e premiazioni alla presenza di Teresa De Bortoli, sindaco di Pedavena. Per Beyfin , presente in rappresentanza dell'azienda , Matteo Di Brina, che sarà anche responsabile tecnico dei mondiali di parapendio a luglio a Pedavena. 
Appuntamento sportivo pedavenese in divenire, il 19 febbraio sul Monte Avena con la Ciaspalonga.
Fotografie ufficiali e classifiche reperibili sulla pagina Facebook della Pro Loco Pedavena.

Un grazie da parte mia ai miei collaboratori , per la parte tecnica audio , Moreno Putton e Michael Putton ( ARGO SportServices ).

* Speaker Ufficiale della manifestazione.


giovedì 6 ottobre 2016

CMP Trail . Marco Olmo la star !

www.cmptrail.it 

Pigoni, Geronazzo e Meneghel 

pronti a sfidare Marco Olmo.
Silvia Serafini e Chiara Bertino,
lottano per il CMP in rosa !


Tutto pronto a Bassano del Grappa per domenica 9 ottobre

MARCO OLMO

Una prima edizione grandi firme a Bassano del Grappa, dove per la 39km  e 1600D+ sono pronti alla sfida in centinaia, con la straordinaria presenza al via del mitico MARCO OLMO .




Ma chi è Marco Olmo? A 68 anni è considerato il piu' forte italiano della storia dell'ultratrail, una sorta di superuomo che ha sfidato il tempo ed ha vinto.
A 59 anni vinse l'Ultratrail del Monte Bianco , per due edizioni nel 2006-2007 , dopo aver iniziato a correre le ultra distanze a 48 anni ed aver vissuto da umile lavoratore per una vita intera.
Ora vanta fans in ogni parte del mondo. I francesi lo chiamano "profilo d'aquila" e qualcuno lo definisce un incrocio tra un dromedario ed un camoscio.
IVAN GERONAZZO
Marco sarà a Bassano per correre. Lui è semplicemente " IL corridore ".

IVAN GERONAZZO :

Da un triennio è uno dei migliori atleti italiani dell'ultratrail ed ha vestito la maglia azzurra ai mondiali francesi di Annency nel 2015 , dopo essersela conquistata grazie ad una serie di vittorie e piazzamenti di rilevo nazionale ed internazionale.
Valdobbiadenese di origine , di professione produce il vino, quello buono...poi corre, quando può e riesce ad allenarsi, cioè in situazioni cercate e trovate, dal mattino alla notte.
Il suo non è puro istinto soltanto, ma vera e reale passione.
Nel suo ricco palmares stagionale le vittorie al Gran Raid Prealpi Trevigiane, al Glory Trail ed all'Antico Troi degli Sciamani , con piazzamento d'onore alla 6 Ore di Pastrengo.
MATTEO PIGONI
In carriera ha inoltre il Due Rocche Trail, Trail del Cinghiale ed altri numerosi trail non citati nelle statistiche Internazionali ma ugualmente importanti, con , nel 2014 il 5° posto "monster" alla Lavaredo Ultratrail e il 20° all' UltraTrail del Monte Bianco , in entrambi i casi miglior italiano al traguardo. Classe 1971 nel 2012 è stato anche Vice Campione Italiano di Ultra Trail , Long distance all' The Abbots Way .

MATTEO PIGONI:
Classe 1974. L'emiliano Pigoni offre garanzie di qualità e costanza con un curriculum di grande rispetto, oltre alla recente vittoria al Trail della Pietra.
Anch'egli azzurro nel 2013 in terra britannica ai campionati del mondo in cui fu 12° , migliore italiano della spedizione gallese.
In carriera ha vinto la mitologica Porte di Pietra , Cima Tauffi , Trail del Malndrino , Ultra trail del Mugello , Ecomaratona delle Aquile , Garda Trentino Trail .
La classe non manca di certo al modenese che viene a Bassano per vincere!
LUCIANO MENEGHEL



LUCIANO MENEGHEL :Trevigiano , detto "il metronomo" è uomo dalle spiccate caratteristiche di tattico . Conduce le sue gare con una frequenza costante dai primi agli ultimi passi di percorso e raramente delude.
Piazzato in decine di trail importanti, ha conquistato la vittoria quest'anno al Troi dei Cimbri ed alla Festa Internazionale del Trail, TrailDolomitica Ecomarathon, ma il suo carniere è arricchito dalle vittorie in tempi di pssato prossimo al Gran Raid delle Prealpi Trevigiane, Sei Ore Trail di Maser .
Classe ? ( Tanta!) 1969 l'anno di nascita.










ANDREA ZANATTA:
ANDREA ZANATTA
Un posticino tra i protagonisti attesi lo merita il portacolori PlayLife che è conosciuto come un guerriero autentico, uno che sta alla parola "attacco" , come il ghiaccio agli ottomila...
Citiamo il grande freddo poichè la sua performance piu' conosciuta è la vittoria, nel 2014, alla Ciaspalonga delle Marmarole, la ciaspolata piu' dura e lunga del Mondo.






ENZO ROMERI
ENZO ROMERI :
Nato nel 1973 Romeri , in questa stagione è andato a podio, dopo Pigoni e Piana , al Garda Trentino Trail , oltre che al Dolomiti di Brenta Trail , battuto solo da Pellegrini e Modena, con un ottimo quarto posto al Vigolana Trail.
Nuovo del settore , in una stagione sta facendosi rilevare come uno tra i nomi emergenti.
Può essere che al CMP sia medagliabile!

CHIARA BERTINO
CHIARA BERTINO:
La piemontese è una tra le papabili vincitrici di questa prima edizione CMP al femminile.
SILVIA SERAFINI
Lei , torinese, ha già vinto in carriera il Trail Oasi Zegna, Trail del Motty ed il transalpino Cenis Tour Trail e quest'anno è stata 11^ donna alla CCC.

SILVIA SERAFINI : La già vice campionessa del mondo di ultra sky running sembra essere tornata ormai sui livelli del 2012-2013 e quest'anno ha già vinto gare importanti come il Troi dei Cimbri, il DueRoccheTrail e la TransPelmo , avviandosi verso la TransGranCanaria di fine mese che sarà sede mondiale dell'UltraTrail 2016. Un palmares ricchissimo nonostante la giovane età e trascorsi anche nelle gare stradali che la posero poco piu' che ventenne tra le prime quindici maratonete italiane, di certo la migliore della sua categoria. Svaria dalle rocce delle sky race ai pendii aspri del Trail con la facilità con cui la farfalla si libra in volo nel vento.
Classe innata, eclettismo allo stato puro, Silvia nasconde dietro la dolcezza d'un sorriso splendidamente femminile e mite , il ruggito del giaguaro che insegue le sue prede.
Ha scelto di correre il CMP . Questo è un fatto . Se ha deciso, è segno che vuol vincere .
Favorita!







IL VIDEO UFFICIALE https://www.youtube.com/watch?v=XiqYgSHdAYw

domenica 4 settembre 2016

Luca Cagnati e Silvia Serafini vincono la 9^ TransPelmo

9^ TRANSPELMO
Luca Cagnati e Silvia Serafini  
vittorie d'autore !
In 700 domano le pendici del Pelmo

Sui 18km e 1300 di dislivello positivo , sono l'azzurro Cagnati e la trevigiana Serafini ad aggiudicarsi la nona edizione della Trans Pelmo.


Al via in 700 alle 9.30 dal Centro del Biathlon a risalire i colli irti delle asperità del Pelmo sino ai 2476 slm di Forcella Val d'Arcia.
Vittorie quasi mai in discussione quelle del già campione europeo a squadre, di corsa in montagna e della già vice campionessa iridata di ultra sky race.

Luca Cagnati


Gara maschile con Cagnati tallonato da Alessandro Follador sino al Rifugio Venezia , dal quale poi gli atleti dovevano risalire la val d'Arcia ed è lì che l'attacco perentorio di Cagnati ha creato un "buco" di un paio di minuti, portato poi sino al traguardo.
Piu' dietro, dopo una bagarre iniziale altalenante era l'alpagoto Gianpietro Barattin ad inseguire e conquistare il terzo gradino del podio, con Eddj Nani, bronzo ai mondiali di sky race under 23 , quarto dopo un ottima seconda parte di gara , in discesa , con un ottimo Elia Costa al quinto posto. A seguire, sul traguardo, Giorgio Dell'Osta Uzbel , con dietro, Daniele Meneghel , Giacomo Zagonel , Marco Dalle Molle e Nicola Calzolari, tra i primi dieci.

Podio Femminile
Podio Maschile
Silvia Serafini ha fatto gara a se sino all cima, quando , dopo una prima parte di gara forte di Patrizia Zanette, come prima inseguitrice, è iniziato un forcing delle due ragazze terribili dello sci alpinismo , Mara Martini ed Elisa Presa, hanno tentato ad intermittenza, l'un l'altra , di impensierire una Silvia Serafini, apparsa nuovamente in ottimo stato di forma e capace di gestire la gara in maniera perfetta, relegano dietro le due under 23 , che chiudevano dell'ordine descritto, per un podio di buon rilievo, ai cui piedi, quarta si è insediata la padovana Tina Angela Sbrissa e quinta Silvia De Col. 
Silvia Serafini
Un grande successo organizzativo nel neonato comune di ValdiZoldo e che a detta di Eris Costa, portavoce dell'organizzazione, farà da viatico ad una decima edizione ricca e speciale.

Classifiche: ( Fonte Sito TDS )







Da parte mia , ringraziando i miei collaboratori di ArgoSportServices, MorenoPutton e Gianluca Rizzotto, un cordiale saluto a tutti. 

( Alexander Geronazzo - Official Speaker ) 

sabato 3 settembre 2016

Transpelmo 2016 - 4 settembre -

TransPelmo 2016
In 700 domenica a Palafavera in Val di Zoldo
In gara Silvano Varettoni l'ex nazionale di sci alpino
Cagnati favorito, ma attenzione a Follador e Nani. 
Al via anche lo sci aplinista e l'alanese bronzo ai mondiali Under 23



VIDEO ArgoSportServices https://www.facebook.com/Alex-Geronazzo-Speaker-for-passion-155344954632599/videos

Sold Out  alla TransPelmo 2016




Video Promo ArGoSportServices by Alex Geronazzo  : https://www.facebook.com/Alex-Geronazzo-Speaker-for-passion-155344954632599/videos
Video TP ArgoSportServices

Tutto pronto per la skyrace bellunese di domenica 4 settembre organizzata dalla Pro Loco Zoldo Alto. Ripristinato il sentiero della Val d’Arcia: si correrà sul tracciato originale.

Luca Cagnati
Eddj Nani
La Transpelmo fa il gran pienone anche quest’anno, confermandosi gara di vertice di settore.
La sky race che la Pro Loco Zoldo Alto (Beluno) organizza domenica 4 settembre. ha infatti raggiunto il tetto massimo di 700 iscritti.

Tanto il lavoro che gli organizzatori hanno dovuto mettere in opera a causa delle frane che, in seguito al forte temporale del 18 agosto, avevano interessato parte del sentiero (480) che dal rifugio Venezia porta a Forcella Val d’Arcia. Il sentiero è stato ripristinato negli ultimi giorni e, così, la Transpelmo si correrà sul percorso originale: 18 chilometri per 1300 metri di dislivello positivo e altrettanti di dislivello negativo, con partenza e arrivo a Palafavera , dalla zona dello stadio del Biathlon. 



Silvano Varettoni

Uno sforzo ed un risultato che è stato possibile grazie al grande lavoro dei volontari della Transpelmo e della comunità di Zoppè di Cadore e grazie a quello del Cai di San Vito e del Comune di Vodo di Cadore, ringraziati pubblicamente dall’organizzazione.
Nelle liste di partenza , alcuni dei nomi piu’ interessanti del panorama della corsa in montagna , quali Luca Cagnati , l’azzurro bellunese che dovrà vedersela con avversari del calibro del forte sci alpinista Alessandro “ il folla “ Follador, Gianpietro Barattin , Eddj Nani recentemente medaglia di bronzo ai mondial giovanili Under 23. 

Il via verrà dato da Palafavera (zona stadio del biathlon) alle 9.30. Il tempo massimo per completare il tracciato è fissato in 5 ore. Sono previsti anche due “cancelli”: al passaggi del rifugio Venezia (11.30) e a forcella Val d’Arcia (12.30). 
La distribuzione dei pettorali avverrà sabato 3 settembre dalle 15 alle 19 e domenica 4 dalle 7 alle 9 alla tensostruttura di Palafavera. Pasta party dalle 12. Dalle 14.30 le premiazioni. 
Per tutti i dettagli sulla manifestazione: www.transpelmo.com

------------------------------------------------------------------------------------------------------------

OFFICIAL SPEAKER
Alex Geronazzo




Chiedi l'amicizia su Facebook ad Alexander Geronazzo 

Clicca I LIKE sulla Pagina : 

Alex Geronazzo "Speaker for Passion "




Guarda i nostri Videos : 
https://www.facebook.com/Alex-Geronazzo-Speaker-for-passion-155344954632599/videos

"Bacco maledetto". Il monologo

"Ciò che segue è qualcosa di breve, ma non troppo…di forte, quanto basta…di vero, questo sì. Dal palco la voce vi arrivi come la naturale conclusione di uno spettacolo, andato in scena e messo in musica,per raccontare un testo. Un tratto di vita vissuta un pezzo dell’Alex pensiero.Non sarò prolisso, voglio essere concreto. Questa serata è dedicata a Bacco, colui che per me è stato “Il maledetto”.Il significato c’è, non dubitate, non è finzione artistica.La realtà che mi ha attraversato la vita da capo a piedi ruota attorno ad un maledetto vizio. Badate, non son certo il tipo d’uomo che pontifica sapienza, non ne avrei le basi, non sono colui che insegna. Però, senza smentire il mio essere, non posso non raccontarvi qualcosa che è triste ed attuale e di per se non ha bisogno d’esser insegnato, si spiega da solo. Lo faccio perché non ho scritto per bearmi di me stesso ma tentando una via in più per rendermi utile. Bacco maledetto è il titolo ideale del pensiero che ho in mente questa sera. Io, orfano di due padri, traditi dallo stesso inganno, beffati da un nemico che si nasconde e vince la guerra di logoramento ai danni dell’essere umano. Penso a quei ragazzi, poco più che bambini, che sostano ore ed ore davanti a un bar. Passo e ripasso, passeggiando li studio. Sarebbe facile generalizzare,lo so bene che non tutti cadranno nel problema, ma qualcuno sì. Ho guardato l’alcolismo con gli occhi di un figlio, ne ho compreso gli effetti scrutandolo da uomo ed ora, quando il conto sembra chiuso e la partita persa, voglio continuare ad alzare lo sguardo e parlare. Parlarne…E’ importante! L’alcolismo è il tema che il titolo introduce con fare artistico.Capitemi! Salgo su questo palco per parlare ad una platea di quel che ho scritto.Per questo voglio spiegarmi bene. Non si compone un libro in versi se nella mente tutto fosse prosaico. Eccomi al dunque, tutto ciò che è scritto viene da dentro, è qualcosa di impresso con inchiostro indelebile nella mia storia di essere umano, condizionata da un vizio perfido,silente e malefico. Ma so bene che la mia è una storia comune, specie qui da noi. Chi di voi non conosce un alcolista? Chi non è al corrente di una storia di disagio famigliare dovuto a chi abusa dell’alcool? Se andassimo ad alzata di mano sarebbe una totalità di braccia conserte. In questi primi trent’anni io me ne sono voluto tenere distante. Ho fatto una scelta cui poche volte non ho mantenuto fede, Non bevo alcolici! Attenti, così è certamente troppo, ma vorrei che suonasse come un invito alla moderazioneper chi abusa e per chi distribuisce abuso.Attenti ragazzi!L’alcool può uccidere. Preso a piccole dosi è un piacevole compagno.È collante della compagnia.Occhio quindi,che il vostro volto non perda freschezza,che lo sguardo sia sempre lucido ed attento.In campanache la via della vita,se inondata d’alcool, può diventare scivolosa.In men che non si dica e senza dare tempo di reazione.Agli adulti che sanno ciò che fannovoglio dire soltanto di essere consapevoli,che la bevuta in compagnia e la sbronza sono cose ben diverse.Come diverse sono le reazioni connessealla troppa assunzione di questo elemento, tollerato e tollerabile fintanto che non assuma gli effetti di una qualsiasi droga.Io non parlo per sentito dire,ho visto e vissuto,penso di averne titolo.Dedico questa serata ai miei due papà,loro sanno se ho facoltà di parlare.Capiranno e spero saranno fieri,che a loro modo e senza forse capirlo hanno insegnato molto della vita a questo invisibile contemplatore."

Speaker...scrittore... Chissà...Forse un pò poeta...?!

NON ESAGERARE! L'ALCOOL UCCIDE!

NON ESAGERARE! L'ALCOOL UCCIDE!
Non mi voglio scordare il prezzo pagato dalle vite interrotte dall'alcoolismo o dall'abuso saltuario.Io lo so bene! Chiedo solo di pensarci su...Per voi e per chi vi ama! Con questo monologo traggo le mie riflessioni, da uomo, orfano di due padri...Senza ipocrisie. Se volete, leggete...

IL GRUPPO FACEBOOK de "IL CORRIDORE DI MEZZA VIA"

Per il mio racconto web, "Il corridore di mezza via" facilmente leggibile in :

http://www.runnerspercaso.it/forum/viewtopic.php?f=5&t=729

è aperto anche un gruppo nel social network "FACEBOOK" al quale è possibile accedere cliccando:

http://www.facebook.com/group.php?gid=142759717787

PREVISIONI DEL TEMPO

PREVISIONI DEL TEMPO
Il meteo dove e quando vuoi...

Cerca nel blog

Archivio blog

Bacco Maledetto "Io e il monologo"

Bacco Maledetto "Io e il monologo"
Perchè, ragazzi miei, l'alcool può anche uccidere...

IMMAGINI E FOTO STORICHE

Alcuni momenti in corsa, per la corsa, negli eventi...con i personaggi e i luoghi legati ad essi!

Il Nordic Walking

Il Nordic Walking
La camminata nordica !

Amici dello Speaker...Blogger Iscrivetevi!

ultramaratona

ultramaratona
Ultramaratona: Il BLOG curato da Maurizio Crispi

Il sito del Trail Running e Ultra Distanze

TROI DEI CIMBRI

TROI DEI CIMBRI
17SETTEMBRE2012 a Fregona(TV)

BellunoFeltreRun 30 MARZO 2014

BellunoFeltreRun 30 MARZO 2014
La 30 km piu' bella d'Italia!

TREVISOMARATHON 1.1 2014

TREVISOMARATHON 1.1  2014
La maratona di Marca

Come contattarmi:

PENSI CHE IO SIA LO SPEAKER GIUSTO PER LA TUA MANIFESTAZIONE?

Chi avesse necessità o semplicemente voglia di prendere contatto con me, può farlo scrivendomi una e-mail personale a:

alexandergeronazzo@virgilio.it

o telefonicamente al 3405930051



In Facebook

Sono in facebook, cliccando : https://www.facebook.com/alexander.geronazzo

Venanzio Corre Ancora

Venanzio Corre Ancora
Il mio nuovo romanzo web sulla corsa. La continuazione del Corridore di Mezza Via